I più venduti

Informazioni

Feed RSS

Nessun RSS feed aggiunto

Blog Ultimi Commenti

Non ci sono ancora commenti.

Un consiglio per i genitori. Difendete i vostri figli e dategli uno spray al peperoncino per difendersi.

Un consiglio per i genitori. Difendete i vostri figli e dategli uno spray al peperoncino per difendersi.

Il 22 maggio 2011 l\'Italia ha legalizzato l\'utilizzo dello spray al peperoncino, ritendolo un\'utile arma di difesa personale. L\'evento è stato salutato come una vera e propria vittora da tutti coloro che, non avendo altri mezzi per proteggersi da eventuali aggressioni, hanno visto aprirsi la possibilità di sentirsi più sereni nel camminare per strada, magari nelle buie sere d\'inverno.

Tra queste categorie troviamo senza dubbio le donne. Per sottolineare ulteriormente l\'importanza dell\'uso dello spray urticante come arma di difesa, riportiamo un fatto di cronaca recente che vede come protagonista una ragazza di 17 anni, della provincia di Milano.

Dopo una serata passata tra locali e discoteca, la ragazza ha salutato gli amici e si è incamminata verso la stazione della metropolitana. All\'uscita della stazione, nel grande parcheggio dove si trovava il suo scooter, non c\'era nessuno: era poco prima di mezzanotte e l\'area era completamente deserta e scarsamente illuminata (teatro perfetto per aggressioni e furti).

Consapevole di questo, e non poco intimorita, la ragazza si è avviata a passo svelto verso lo scooter, cercando nel frattempo le chiavi nella borsetta, per non dover attendere oltre in quel luogo poco sicuro.

Quando regna il silenzio più assoluto, e i nervi sono tesi, ogni rumore inaspettato viene amplificato: per questo motivo alla ragazza sono bastati pochi secondi per accorgersi di essere seguita. L\'aggressore non correva, ma era chiaro che stesse seguendo i suoi passi in modo tutt\'altro che casuale.

Raggiunto lo scooter, l\'aggressore ha potuto raggiungerla e le sue intenzioni si sono rivelate chiare: in quel parcheggio deserto nessuno avrebbe potuto salvare la ragazza da una violenza.

Se le cose sono andate diversamente, il merito è da attribuirsi a due fattori: la prontezza di riflessi della ragazza e lo spray al peperoncino.

Fingendo di cercare le chiavi nella borsa la ragazza ha impugnato la bomboletta contenente lo spray urticante e, quando l\'aggressore si è avvicinato a lei, è bastato estrarre con una mossa rapida l\'arma e spruzzare il contenuto negli occhi del violentatore.

Mentre questo si lamentava per il dolore provocato dal peperoncino, la ragazza ha avuto tempo di mettere in moto lo scooter ed allontanarsi: solo molto spavento per lei, e la sicurezza di avere un\'arma di difesa personale efficace, in grado di proteggerla da situazioni difficili e pericolose come quella appena vissuta.

In un\'intervista di qualche giorno dopo, la ragazza ha dichiarato che lo spray al peperoncino era stato un regalo dei genitori: li aveva considerati troppo apprensivi, ma i fatti di quella sera l\'avevano fatta ricredere.

Ricordiamo che lo spray al peperoncino è considerata un\'arma di difesa personale legale al 100%, e che chiunque abbia compiuto i 16 anni d\'età può farne uso.

Ci siamo serviti di questa storia a lieto fine per mandare un messaggio ai genitori: non vi sentireste più tranquilli se i vostri figli potessero contare su un\'arma di difesa personale di facile utilizzo, in grado di poterli salvare da situazioni ad alto rischio come aggressioni, violenze e furti?

Purtroppo la cronaca riporta sempre più frequentemente notizie di aggressioni, stupri, violenze, a danni di ragazze giovanissime che altra colpa non hanno se non quella di ritrovarsi sole ed indifese, magari al termine di una serata passata a divertirsi con gli amici.

Come prevenire queste aggressioni? Rispondere ad una domanda del genere non è semplice: niente e nessuno potrà mai fornirci in assoluta sicurezza che nulla potrà mai accadere ai nostri figli. Basta una piccola distrazione, basta abbassare la guardia per un istante per rischiare di ritrovarsi in una brutta situazione.

Abbiamo insegnato ai nostri figli che rispondere violenza alla violenza non è la soluzione migliore, ma spesso non è nemmeno possibile! Ripensiamo all\'esempio riportato sopra: che speranze avrebbe avuto la ragazza, giovane, minuta e spaventata, contro la forza di un uomo adulto e pieno di cattive intenzioni? Nessuna. Non esisteva infatti la possibilità di vincere uno scontro fisico, o di fuggire.

Quello che ha salvato la ragazza, e che salva centinaia di ragazze ogni giorno, è stata la lungimiranza dei suoi genitori: hanno saputo prevedere un\'eventualità di questo tipo e non hanno voluto correre rischi. Regalare alla figlia una semplice bomboletta, capace di salvarle la vita, ha reso più sicuri loro e la ragazza stessa.

I fatti hanno dato ragione ai genitori: cosa sarebbe successo se la ragazza non avesse avuto a portata di mano quella bomboletta di spray al peperoncino? Cosa avrebbe potuto salvarla? Invece è bastato impugnare l\'arma di difesa, mirare in modo sommario l\'aggressore e spruzzare il contenuto urticante sul suo viso.

Il violentatore, momentaneamente accecato dalla potenza del peperoncino, non ha potuto fare altro che lasciare la presa, dando così la possibilità alla ragazza di mettersi in salvo.

Cari genitori, vi siete convinti dell\'importanza di dare ai vostri figli la possibilità di difendersi? E tutto grazie ad un\'arma di difesa ritenuta completamente legale dalla giustizia italiana, che la ha evidentemente individuata come un metodo efficace ma non letale. Uno strumento potente in grado di proteggere, nei limiti della legalità, chi ne ha bisogno.

Pubblicato il 26/01/2016 23:22:35
Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Aggiungi un commento
Nome:*
Email:*
Messaggio:*
  Captcha
  Aggiungi un commento